Il cognome Beshlei: araldica, blasone e stemma

Se il vostro cognome è Beshlei, sicuramente in più di un'occasione vi sarete interrogati sull'araldica del cognome Beshlei. Allo stesso modo, potresti essere interessato se il cognome Beshlei appartiene a un tuo parente o a qualcuno molto importante per te. L'araldica dei cognomi è un mondo affascinante che ancora oggi attira molta attenzione, ed è per questo che sempre più persone chiedono informazioni sull'araldica del cognome Beshlei.

L'araldica di Beshlei, un argomento complicato

A volte può essere molto confuso cercare di spiegare come funziona l'araldica dei cognomi, tuttavia, cercheremo di spiegare l'araldica del cognome Beshlei nel modo più semplice possibile. Noi raccomandiamo che per capire meglio tutto quello che stiamo per dirvi sull'araldica del cognome Beshlei, se siete totalmente estranei all'argomento di come sono nati gli stemmi e l'araldica, dovreste andare alla nostra pagina principale e leggere la spiegazione generale che vi diamo lì, in modo da poter apprezzare meglio tutto quello che abbiamo compilato sull'araldica del cognome Beshlei per voi.

Stemma, stemma e araldica di Beshlei

Allo stesso modo, e per rendere le cose più facili, dato che capiamo che la maggior parte delle persone che cercano informazioni sull'araldica del cognome Beshlei sono particolarmente interessate allo stemma del cognome Beshlei, la sua composizione, il significato dei suoi elementi e se ci sono diversi stemmi per il cognome Beshlei, così come qualsiasi altra cosa che può avere a che fare con lo stemma del cognome Beshlei; ci siamo presi la libertà di essere flessibili e di usare le parole araldica e stemma in modo intercambiabile quando ci si riferisce allo stemma di Beshlei.

Contributi all'araldica del cognome Beshlei

Speriamo che la flessibilità riguardante lo stemma del cognome Beshlei non sia presa come una mancanza di serietà da parte nostra, dato che siamo costantemente alla ricerca per poter offrire le informazioni più rigorose possibili sugli stemmi Beshlei. Tuttavia, se avete maggiori informazioni sull'araldica di Beshlei, o notate un errore che deve essere corretto, fatecelo sapere in modo che possiamo avere la più grande e migliore informazione sulla rete circa lo stemma di Beshlei, spiegato in modo semplice e facile.

  • Ampice - 1. Snake alato con una seconda testa nella coda. È incorniciato nel gruppo di animali fantastici.
  • Angleada - 1. Detto da alcuni autori a bande, barrette, bastoncini, croci, ecc., I cui bordi sono presentati con una fila di circoli mediatici uniti dai suggerimenti che guardano. (V. Anglelada, Anglesada, Holding).
  • Cartela sdraiata - 1. Cartela a cui contrariamente alla sua posizione naturale è in posizione orizzontale.
  • Chiodo - 1. Specie di Maza che termina in forma ovale o arrotondata con punte anziane. Sarà posizionato verticalmente e la parte destinata a ferire guardando verso la testa dello scudo.
  • decuso - 1. Si dice della croce a forma di croce di San Andrés. (V. Cruz de San Andrés, ASPA).
  • Di fronte - 1. Applicare agli animali che guardano nella direzione opposta.
  • Di Heraudie - 1. È il più antico trattato araldico che è noto, scritto nella lingua anglo-normanda negli anni 1341 e 1345, secondo M. de Riquer. Sebbene ce ne siano alcuni ancora più anziani dalla fine del XIII secolo, sotto forma di rotoli. (Vedi Armorial)
  • Diademada - 1. È inteso come la persona o qualsiasi altra figura religiosa o non portare un cerchio attorno alla testa come le aquile imperiali e il leone di Venezia. (V. Nimbo).
  • Ferocezza - 1. Termine usato per designare qualsiasi animale che insegna i denti. 2. Quando i pesci sono dipinti con la coda e le pinne dei gules, le balene e i delfini sono di solito.
  • Hidalguía - 1. Si dice che abbia la qualità di Hidalgo.
  • Janus - 1. Uno degli antichi dei di Roma. È rappresentato con due volti opposti, uno che guarda il futuro o l'Occidente, e l'altro che guarda il passato o verso est. Per lui è dovuto al nome del mese di gennaio (Janarius), mese consacrato a Jano.
  • ovale - 1. Curva chiusa all'ellisse. Utilizzato nell'araldica francese.
  • Quixote - 1. pezzo di arnés che copre la coscia.
  • ruota di mulino - 1. È rappresentato con pietra, rotondo e striato in diverse direzioni con un albero o una mano di ferro al centro o senza di essa. Solo la metà di questa ruota è anche disegnata in alcuni scudi di armi. Simbolo di lavoro, abbondanza e forza.
  • Spiegato - (V. ExpASTION).
  • Squillo - 1. Detto dell'animale, generalmente il bufalo, e secondo alcuni scrittori, il bue o il toro possono anche essere inclusi con il muso attraversato da un anello.
  • tritato - 1. Si applica a qualsiasi pezzo di araldica diviso in due metà uguali di colore diverso. 2. Scudo diviso in due metà uguali da una linea orizzontale. 3. Detto anche dei membri degli animali, quando vengono tagliati in modo pulito.
  • Vallea - 1. abbigliamento a collo grande e restituiti sulla schiena, le spalle e il torace usati soprattutto nelle Fiandre (Belgio) e introdotti in Spagna nel XVI secolo.